Guida al risparmio: come scovare i costi nascosti

Guida al risparmio: come scovare i costi nascosti

DOVE STANNO E QUANTO PESANO IN AZIENDA I COSTI NASCOSTI?

Come sabbia che scivola via fra le dita, le piccole spese non si notano ma si sommano e soprattutto quando le consideriamo irrilevanti ci sorprendono. Oggi parliamo di come trovare questi costi nascosti e come limitarli prima che diventino un problema.

All’inizio degli anni 2000 durante una riunione dedicata alla redditivitàstavo controllando per l’ennesima volta tutte le voci di costo e di ricavo strategiche senza trovare punti di miglioramento. Ad un certo punto uno dei miei soci, Domenico Vercellotti, nella società di servizi che avevamo creato insieme, se ne esce con questa frase:
“Sai Andrea se hai in mano della sabbia tu serri il pugno, ma lei esce dalle piccole fessure delle tue dita. In questo modo tu ti impegni a stringerla, ma ti trovi presto la mano vuota.”

Dopo quella riunione decidemmo di iniziare a controllare la miriade di piccole voci di costo che ci sono in un’azienda, che non avevamo mai badato. Avevamo sempre pensato che i margini si facessero con i fornitori primari, i costi del personale e la logistica… Da lì a poco il risultato fu straordinario.
Per la riunione successiva trovammo una serie infinita di piccole (neanche tanto) spese superflue e riuscimmo, da lì a breve, a far cambiare in modo deciso l’utile della nostra società.

Ora dopo avervi raccontato questo piccolo aneddoto, voglio iniziare a darvi un primo consiglio per controllare le voci di costo giuste. Per esempio dietro al materiale monouso (carta asciugamani, rotoli o bobine per svariati usi, carta igienica, sacchi e materiale di consumo vario) spesso si nascondono spese eccessive e poco oculate.
Nell’articolo precedente ‘Carta monouso, usarla o non usarla…’ trovate i numeri che vi servono per capire se il consumo è adatto alle persone presenti e alla destinazione corretta (oppure cliccate qui calcolatore per il consumo della carta).

ATTENZIONE A DOVE COMPRATE

Spesso i prodotti consumabili monouso, vengono acquistati dove capita. Ferramenta, supermercati, hobby center, luoghi dove si compra la cancelleria etc. Vale a dire che si privilegia la comodità senza guardare ai costi. Si finisce così per pagare 12 € una bobina di carta grande tipo asciugamani, 8 € un lt di sapone per le mani, 2,50 € un pacchettino di asciugamani a fogli di carta. Il mercato elettronico oggi ci aiuta e ci mette a disposizioni siti come Lindoshop, dove in molto meno di 5 minuti si può ordinare quello che ci serve a prezzi da ingrosso. Ecco che posso pagare:

In questi siti spesso si ha il problema dei costi di spedizione, soprattutto se ordinate poco per volta. La soluzione? Il ‘PACCO RISPARMIO che vi garantisce di ordinare poco per volta senza pagare spese di trasporto. Se invece comprerete maggiori quantità il risparmio vi ripagherà ampiamente dei costi di spedizione.

ATTENZIONE A COSA COMPRATE

Quando si compra un prodotto in carta devo fare attenzione a quanti metri di carta trovo e a che spessore. Spesso, i ‘furbetti’ fanno rotoli molto piccoli e gonfi di aria, che costano poco ma non durano nulla.
Parametri di controllo:

  • Prodotti in carta= lunghezza, altezza, numero dei veli, spessore o grammatura (grammi che pesa un metro quadrato di carta), tipo in pura cellulosa, in carta riciclata etc;
  • Saponi o detergenti= richiedere sempre la scheda tecnica e di sicurezza (sono obbligatorie), controllare la % di sostanza attiva (più o meno indica quanto è diluito in acqua il prodotti), controllare il sistema di erogazione. Es. il sapone a schiuma riduce notevolmente i consumi perché miscelando aria e sapone, si aumenta il volume e se ne consuma meno;
  • Materiali in plastica (es. sacchi pattume)= controllare le dimensioni totali controllando il prodotto aperto (ci sono i ‘soffietti’), controllare lo spessore e la grammatura (grammi che pesa un metro quadro di prodotto).

ATTENZIONE AGLI IMPEGNI/CONTRATTI

Alcuni fornitori richiedono impegni duraturi e/o contratti di fornitura, con la scusa di tutelare il cliente di fronte a eventuali aumenti di listino. Ovviamente come si può ben capire, spesso questi accordi tutelano più il fornitore del cliente.
Tenere sulla corda il fornitore e fare confronti periodici delle offerte, non fa mai male e spesso fa risparmiare.

ATTENZIONE ALLE QUANTITÀ

Per i prodotti in carta, spesso vengono fatte offerte su quantitativi. Attenzione a calcolare quanto ci può durare il materiale. Comprare materiale per un periodo superiore ai 3-4 mesi è poco conveniente, perché oltre a pagare troppo presto materiale che userò poi, abbiamo materiale estremamente voluminoso che ci riempirà i magazzini.
Se parliamo di saponi, dobbiamo sapere che i prodotti si degradano se restano per lungo tempo stoccati.

Di seguito una TABELLA PREZZI MINIMI E MASSIMI per comparare le vostre spese e scegliere cosa considerare conveniente. Ovviamente se spendete meno rispettando quello che abbiamo detto sopra siete sulla buona strada.

Continuate a seguire “I consigli dell’esperto” e scoprirete tante risposte ai problemi di tutti i giorni! Noi intanto aspettiamo le vostre domande o curiosità per darvi un aiuto in più cliccate qui o scrivete nei commenti.

icona-contatti-telefono-assistenza

Assistenza clienti
0546 46352

icona-contatti-whatsapp-assistenza

Chiedi all’esperto
368 8023744

Utilizziamo i Cookies per garantire una migliore navigazione sul nostro sito web. Accetta la seguente regolamentazione per poter navigare liberamente sul sito.