Alla scoperta dei feromoni: efficacia e minor inquinamento

Alla scoperta dei feromoni

COSA SONO I FEROMONI E COME USARLI PER CONTROLLARE GLI INSETTI

Poco conosciuti ma con un grande potenziale, i feromoni sono un utile difesa contro gli insetti sia volanti sia striscianti. Vediamo, da una prospettiva generale, quando vanno usati e in che modo è meglio agire.

In tutte le attività e in tutti i settori merceologici, gli insetti infestanti, creano danni alla salute delle persone, alle merci e causano danni di immagine. Ovviamente, nessuno può dirsi al riparo e neppure esente da questi problemi, perché non dipendono da noi, ma dal luogo in cui viviamo. Gli insetti sono insiti nell’ambiente e intorno a noi, quindi le uniche cose che possiamo fare sono:

  • creare delle barriere fisiche come zanzariere, barriere d’aria, pre-ingressi etc
  • rimuovere eventuali cause di proliferazione come gestione dei rifiuti, aree verdi incolte etc
  • controllare in modo continuo la loro presenza

Tuttavia il miglior modo per controllare la presenza e la diffusione degli insetti in ambienti interni sono legati all’utilizzo di feromoni sessuali attrattivi.

Feromone in gomma naturale vulcanizzata a lento rilascio

I feromoni si trovano in commercio in varie forme, come fialette e/o piccoli supporti in materiale plastico di piccole dimensioni. All’interno di questi supporti sono contenute delle specifiche sostanze, chiamate appunto feromoni, attrattive per i vari tipi di insetti. Di solito esistono feromoni diversi per ogni specie di insetto, ma ce ne sono anche che funzionano sull’intera famiglia, come per esempio quello delle Tignole.
E’ importante sapere che ne esistono tantissimi tipi per poi scegliere quello che fa al caso nostro: i feromoni coprono non solo le aree dei cereali, ma anche le stoffe/lane, il verde, la frutta secca, i mangimi, il tabacco, le erbe aromatiche e quelle da infuso/tisana e tantissime altre casistiche.
Su Lindoshop troverai i:

L’attrattivo all’interno del supporto ha il compito di simulare la presenza di una femmina e questo permette di attirare gli esemplari i maschi. Per fare in modo di catturare gli infestanti vi serviranno delle trappole in cui posizionare il feromone.

Trappola per tignole ad imbuto

Trappola per tignole ad imbuto

Trappola collante per Lepidotteri

Trappola collante per Lepidotteri

Ne potete trovare diversi modelli ma normalmente le più efficaci sono trappole ad imbuto o a superficie collante. A questo punto vi basterà posizionare il feromone (scegliete con attenzione il tipo apposito per l’insetto che dovete catturare) nella trappola e il gioco sarà fatto. Vi consigliamo posizionare un idoneo numero di trappole nel luogo d’interesse, così da distribuirle in modo omogeneo sulle aree da trattare.
Per i diversi insetti potete scegliere tra:

Per quanto riguarda la durata dei feromoni, una volta posizionati si degradano col tempo e vanno sostituiti periodicamente. Normalmente la durata va da 30 a 60 giorni a seconda del tipo e dalle condizioni in cui vengono messi. Inoltre non contengono sostanze pericolose e/o dannose alla nostra salute e per gli alimenti.

Ora che abbiamo una panoramica sui tipi di feromoni e di trappole, ci importa mostrarvi come dovreste comportarvi nell’ambienti dove sono presenti alimenti per garantire la sicurezza alimentare e risolvere la convivenza con gli insetti.
La procedura corretta per il controllo interno delle infestazioni è la seguente:

  • analisi del rischio e quindi dei potenziali insetti infestanti in base alle lavorazioni e alle sostanze alimentari presenti;
  • definizione di soglie di cattura: in sostanza dovete decidere quale sia il livello numerico massimo di insetti tollerato oltre il quale scatta la non conformità;
  • definire quali siano gli interventi da fare in caso di superamento soglie o non conformità e in che tempi devono essere eseguiti;
  • predisposizione di un sistema di monitoraggio, su tutte le aree, con trappole specifiche con feromoni numerate;
  • programma di controllo periodico di ogni trappola;
  • registrazione su report del numero di catture;

In realtà queste procedure, sono più difficili da mettere per iscritto che da seguire: una volta che abbiamo impostato il lavoro hanno una grande efficacia e costi molto limitati.

Usare le trappole a feromoni, significa avere un sistema efficace di disinfestazione (cattura dei maschi e cioè blocco del processo di proliferazione) che funziona 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno. Inoltre questi sistemi garantiscono di ridurre al minimo l’utilizzo di insetticidi, solo nei casi in cui siano strettamente necessari.

Questo è solo il primo articolo sul tema dei feromoni, ma ne seguiranno altri più specifici; intanto continuate a seguire “I consigli dell’esperto” e scoprirete tante risposte ai problemi di tutti i giorni! Noi aspettiamo le vostre domande o particolari casi per darvi un aiuto in più cliccate qui o scrivete nei commenti.

icona-contatti-telefono-assistenza

Assistenza clienti
0546 46352

icona-contatti-whatsapp-assistenza

Chiedi all’esperto
368 8023744

Utilizziamo i Cookies per garantire una migliore navigazione sul nostro sito web. Accetta la seguente regolamentazione per poter navigare liberamente sul sito.